Il nostro Blog

Strada Sicura 12 - Climatizzatore Auto: Storia e Funzionamento

L'impianto di climatizzazione è probabilmente lo strumento più utilizzato e sfruttato sui veicoli moderni, soprattutto in estate e con l'avvicinarsi della bella stagione è inevitabile che questo argomento torni "caldo". Non molti infatti sanno che, come tutte le altre parti del veicolo, anche l'aria condizionata necessita di una manutenzione periodica per garantire efficienza e salubrità ed evitare dannose perdite di gas che possono essere sia molto inquinanti che costose.

Insomma, un impianto di climatizzazione in buono stato è importante sia per te che per l'ambiente. Nell'articolo di oggi inizieremo dalle basi e dopo una breve introduzione storica, passeremo a spiegare una delle informazioni più fondamentali e spesso ignorata dai proprietari, ovvero come funziona effettivamente il climatizzatore. Ci concentreremo infine sui componenti fondamentali di questa sezione del veicolo, ma nelle prossime settimane approfondiremo le tipologie e gli altri componenti così come le principali problematiche che possono colpire il climatizzatore di un veicolo. Per non perderti neanche un articolo, ti ricordo che puoi iscriverti alla nostra newsletter, è veloce e completamente gratuita e sarà usata esclusivamente per informarti sugli articoli che saranno pubblicati di settimana in settimana.


una Packard degli anni 40

Storia e Evoluzione del Climatizzatore Auto

I primi tentativi di utilizzare la tecnologia dei climatizzatori sugli autoveicoli emersero nel corso degli anni trenta quando alcuni proprietari di veicoli di lusso iniziarono a installarli artigianalmente. Questi erano, ovviamente, semplici prototipi dal funzionamento spesso fallace e si dovranno aspettare gli anni 40 per il primo modello di climatizzatore installato direttamente sui veicoli da una casa automobilistica. Si trattava della General Motors che iniziò a collaudare questo accessorio sulle sue Packard e Cadillac.

Poco dopo l'inizio del periodo di sperimentazione, tuttavia, scoppiò niente meno che la seconda guerra mondiale e gli optional sui veicoli passarono giustamente in secondo piano, tanto che bisogna attendere il 1953 per il primo sistema di climatizzazione completamente funzionante. Questo era installato sulle Chrysler Imperial. Pochi anni dopo, negli anni sessanta, iniziò l'espansione massiva sul mercato che presto coinvolse anche i mezzi di trasporto industriali, gli autocarri e i mezzi di trasporto pubblico. A oggi il climatizzatore auto è considerato fondamentale ed è presente in quasi tutte le vetture. Ne siamo così abituati da darlo praticamente sempre per scontato.


funzionamento del climatizzatore

Come Funziona il Climatizzatore Auto

Per capire come funziona il climatizzatore auto è necessario partire da un concetto fondamentale: quando un liquido si trasforma in gas assorbe calore; viceversa, quando un gas diventa liquido lo rilascia. Va inoltre ricordato il principio fisico della convenzione che sostiene che quando fluidi di differenti temperature entrano in contatto, avviene un trasferimento di calore dagli atomi più caldi verso quelli più freddi. Di base quindi l'aria condizionata in realtà non produce aria fredda, ma sottrae quella calda dall'abitacolo. Specificato questo, il funzionamento è abbastanza semplice: l'aria calda presente all'interno dell'abitacolo viene raffreddata nel momento in cui fa ingresso nell'evaporatore, all'interno del quale circola un liquido freddo.

A mettere in circolazione tale liquido è un componente fondamentale di cui parleremo parecchio in queste settimane, ovvero il compressore. Esso agisce su un apposito gas refrigerante in maniera molto simile ad una pompa, spingendolo così attraverso un condensatore dove questo viene liquefatto per poi essere inviato in un serbatoio all'interno nel quale vengono trattenute impurità e umidità. L'ultimo passaggio è, ovviamente, il già citato evaporatore dove il liquido refrigerante viene infine bollito e trasformato in vapore così da assorbire il calore che si trova nell'abitacolo.


compressore di un climatizzatore

Gli Elementi Fondamentali

Riassumiamo quindi quali sono gli elementi fondamentali di un sistema di climatizzazione: un condensatore, una valvola di espansione, un evaporatore, un compressore, un filtro ed una centralina elettronica di gestione. Questa e l'evaporatore sono interni all'abitacolo mentre gli altri componenti si trovano nel vano motore. All'interno del circuito del freddo (condensatore, valvola, evaporatore e compressore) c'é di fatto il gas refrigerante che circolando nell'impianto e trovandosi a contatto con l'aria svolge l'azione di sottrarre e trasportare il calore dall'interno all'esterno della vettura.

Il compressore è uno degli elementi più vitali di tutto il sistema. Esso, trascinato dal motore, ha il fondamentale compito di comprimere il gas refrigerante ad alta pressione per farlo passare attraverso il condensatore e cedere calore all'esterno. E' poi la valvola di espansione che permette il successivo raffreddamento tramite espansione (passando da circa 60°C a -20°C). Tale procedimento riduce inoltre la pressione riportandola a quella iniziale del gas. Da aggiungere infine che il gas assorbito dall'evaporatore, ovviamente, non viene sprecato, ma torna nel compressore dove ricomincia il ciclo fino al disinserimento del climatizzatore stesso. Per questo è importante una periodica manutenzione del sistema, come vedremo meglio nelle prossime settimane.



Tra sette giorni approfondiremo meglio tutti i componenti dei climizzatori auto e vedremo quali tipologie esistono e che differenze ci sono. Ti ricordiamo infine che per restare aggiornato sui nuovi articoli che vengono compilati, ti basta iscriverti alla newsletter tramite il form sottostante. E' veloce e completamente gratuito!


Ti è piaciuto quanto hai letto e vuoi restare aggiornato? Iscriviti alla nostra newsletter!

Con l'inserimento dei dati ci autorizzi ad iscriverti ai nostri servizi informativi. Essi sono trattati da Gori officina s.r.l. nel rispetto delle normative sul trattamento dei dati personali. Hai il diritto di conferma dell'esistenza o meno di dati che ti riguardano e l'accesso agli stessi, di rettifica, di cancellazione, di portabilità e di opposizione per un motivo legittimo, relativo all'insieme dei tuoi dati. Tale diritto si esercita presso Gori officina s.r.l. oppure inviando un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Puoi consultare l'informativa completa su : Privacy Policy

Cerca Articoli

ULTIMI ARTICOLI

Vision e Mission

Vision: Per una mobilità urbana, privata o aziendale, che sia sicura e sostenibile.
Mission: La Gori Officina si vuole porre in prima linea tra il settore della mobilità di beni e persone e quello della mobilità sostenibile per un mutuo sviluppo all'insegna della sicurezza e della consapevolezza. Per fare ciò, abbiamo deciso, forti dei nostri 50 anni di esperienza, di promuovere un'officina completa a dimensione di persona e rispettosa dell'ambiente così da poter presentare soluzioni innovative costruite su misura per le esigenze delle aziende e dei privati che decidono di affidarsi ai nostri servizi. Un cliente felice in un ambiente sano.

Dove siamo


Contatti veloci

Go to top
Template by JoomlaShine